La sfida del Palio del Ticino


Sono trascorse poche ore dalla conclusione del Palio del Ticino 2017. Nello scorso weekend, la città di Pavia è stata il palcoscenico della rievocazione storica Viscontea che quest’anno ha festeggiato la sua decima edizione. A mio parere, il momento più bello e rappresentativo è la S. Messa per la benedizione del Palio in S. Michele Maggiore, la domenica mattina. Una magica atmosfera, una combinazione d’arte, architettura e storia esaltano la parata dei figuranti e degli armigeri nei loro costumi d’epoca.

​Anche quest’anno, pertanto, sono andato in S. Michele Maggiore, con la famiglia, per vedere dopo la celebrazione lo spettacolo degli sbandieratori nel piazzale antistante la Basilica. Anche quest’anno, tuttavia, ho avuto l’impressione che l’evento non abbia avuto il seguito e la dovuta partecipazione che meritava. Forse la bella giornata con il sole caldo ha fatto propendere per un più pratico e rilassante pomeriggio in piscina o al mare.

Dopo l’evento clou della mattina, quattro passi in corso Strada Nuova per tirare l’orario per il pranzo…  Corso deserto.

In generale, l’impressione che ho avuto è quella di un evento circoscritto e riservato al solo contesto cittadino, e visto ancora con un po’ di curiosità dagli stessi Pavesi. La tenacia e la passione degli organizzatori del Palio sono ammirevoli e mi dispiace non siano ripagate con un riscontro più grande ed una partecipazione anche al di fuori della nostra città. Un vero peccato perché eventi di questo tipo rappresentano, attraverso una rievocazione storico-culturale, un momento per la città per farsi apprezzare per il suo contesto di città a misura d’uomo, per mettersi in vetrina e per farsi conoscere con meta turistica e culturale… e trarne tutti i vantaggi anche economici che ne possono derivare.

Se il Centro Storico soffre un declino anche di natura commerciale, è quasi d’obbligo impegnarsi per spingere l’evento “oltreconfine” con una campagna di marketing ad hoc. Altrimenti continueremo a raccontare fra noi le glorie sempre più sbiadite di una capitale culturale.

W il Palio del Ticino!

Paolo M. Micheli @Paolo_Micheli

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...