Fibronit, una proposta operativa. Seconda Parte


Nel mio ultimo post ho formulato una proposta operativa per la bonifica ed il riutilizzo dell’area bonificata dell’ex Fibronit.

Riassumendo:
Noise From Pavia propone un Comitato misto pubblico e privato che costituisca una una Società veicolo in cui far confluire l’area.
I Soci devono capitalizzare la Società, bonificarla e rimetterla sul mercato.
Riteniamo che la bontà del meccanismo dipenda dalla capacità di sollecitare e coinvolgere:
– la Regione;
– i Sindaci dell’Oltrepo;
– Associazioni imprenditoriali di categoria
– Privati
Broni_IMG_0897
Immagine tratta da http://www.flaviochiesa.com
Oggi desidero sottolineare che ci sarebbero alcune Società sicuramente private che avrebbero tutto l’interesse ad intervenire e risolvere il problema: anche da soli.
Ricordo che l’Oltrepo è rinomato per una produzione alimentare: il vino.
Secondo me tutti i produttori bronesi ed in particolare la Cantina Sociale e i più grossi produttori privati dovrebbero intervenire immediatamente. Se il problema non si risolvesse rapidamente la pubblicità negativa potrebbe influire sulle vendite e quindi sul fatturato: mi sembra un rischio troppo elevato per sottovalutarlo.
Come trasformare una minaccia in opportunità
Parliamo di bilancio sociale. Ricordo, brevemente, che oggi le grandi aziende sono attente all’ambiente e a vari problemi sociali. Da un decennio anche in Italia le società più importanti pubblicano il proprio bilancio sociale: un documento in cui indicano come intervengono a favore dell’ambiente e della società indicandone anche gli investiementi relativi.
Le società più illuminate non si limitano ad indicare i loro programmi di risparmio energetico o come riducono emissioni o imballaggi: intervengono in campagne concrete di sensibilizzazione.
Immaginiamo quindi un produttore di vino che adotti l’ex area Fibronit. Questa Azienda dovrebbe pubblicizzare a livello nazionale ed internazionale. Potrebbe pensare anche ad una raccolta fondi legata alla vendita del proprio vino: pensate ad un etichetta così concepita: 50 cent del prezzo pagato andranno a finanziare la bonifica dell’area Fibronit.
 Non credete che questa Azienda avrebbe un interessante impatto sui volumi di vendita?
Claudio Nonna
Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...