PARCHEGGIO NON PIU’ SELVAGGIO


PARCHEGGIO NON PIU’ SELVAGGIO

Il 16 di luglio è arrivato l’annuncio che a Pavia da settembre si potrà pagare il parcheggio con una sorta di “Telepass”. Contemporaneamente, anzi qualche giorno prima, Voghera ha annunciato aumenti non di poco conto nelle tariffe della sosta. Si è però rifatta annunciando anche per la città oltrepadana lo studio per automatizzare i pagamenti. Quale soluzione? Interpellato da QB il Sindaco Barbieri ha semplicemente detto che l’ASM sta valutando le soluzioni possibili. Proviamo a vedere cosa sta per succedere e cosa sarebbe bello accadesse.

Cos’è questo fantomatico “Telepass”? Rifacciamoci al sito di Neos Park per vedere come funziona. Lo accendi e sul display scegli la città di riferimento e la zona in cui parcheggi. Lo esponi e poi una volta finita la sosta lo spegni ed in automatico ti scala l’importo della sosta dal credito. La ricarica può avvenire online e gli aggiornamenti del software (importi tariffe, elenco città, ecc) tramite il proprio pc, tablet o smartphone. Al momento è attivo in circa 30 città di qualsiasi dimensione, da Nord a Sud. Qui da noi? Oltre a Pavia abbiamo Alessandria, Brescia, Salò, Mantova. Vantaggi: ampia diffusione, pratico. Svantaggi: costo dell’apparato a carico dell’utente, necessarie eventuali interazioni tramite pc non alla portata di tutti.

Facciamo un salto in una di queste città per vedere cosa succede. Ad esempio Brescia. Qui vi è in aggiunta un altro sistema, il Telepark che da poco è diventato Easy Park (attivo anche questo in circa 30 città, solo alcune coincidono con quello di prima). Ti registri al sistema, ti viene inviato a casa un adesivo da mettere sulla macchina. Si paga tramite un’app sullo smartphone e l’ausiliario o chi per esso verifica tramite un palmare se hai pagato. Carino che puoi scaricare anche un adesivo “provvisorio”. Vantaggi: nessun apparato da comprare da parte dell’utente. Svantaggi: necessario uno smartphone e chi controlla deve essere dotato di qualcosa per controllare il pagamento, con tutti i problemi legati a costi ed utilizzo dello strumento.

Il nostro capoluogo di Regione cosa fa? A Milano esiste una via di mezzo molto complicata secondo noi. Devi registrarti, avrai un pin, devi comprare delle ricariche cartacee, registrarti on line. Complicato, macchinoso? Secondo noi abbastanza. Si ha il vantaggio che non è necessario uno smartphone in quanto poi il tutto avviene tramite un semplice sms. Anche qui ci vuole la vetrofania. Vantaggi: non é necessario uno smartphone. Svantaggi: ancora legato alla carta e laborioso.

A Modena c’è un sistema legato sempre ad applicazioni per cellulari, collegato al circuito BeeMov. Sembra comodo perché dovrebbe trattarsi di circuito in espansione anche per altri servizi, tra cui anche esercizi commerciali, spettacoli, assicurazioni. Interessante è che Telepark (Easy Park) è indicato tra le convenzioni di BeeMov. Quindi volendo con questo in aggiunta a Telepark si ampia lo spettro di città coperte. Vantaggi: molto ben integrato anche per altri pagamenti. Svantaggi: meno diffuso dei precedenti

Ci sono altri sistemi, tipo Sostafacile. Non ne parliamo perché al momento è poco diffuso.

Voghera cosa farà? Ci auguriamo qualcosa che si possa usare anche in altre città convenzionate, per consentire interscambiabilità di utilizzo. Con i vari uffici accentrati (vedasi Camera di Commercio e Tribunale), il San Matteo ed altro (tipo Università), l’uso degli stessi sistemi di Pavia ci sembrerebbe la soluzione più idonea anche perché l’apparato Neos Park ha un costo a carico degli automobilisti, così quelli che devono acquistarlo per il capoluogo provinciale potrebberlo ammortizzarlo meglio. Oltre al fatto che ci sembra la soluzione migliore, ma questo può essere soggettivo.

Vedremo cosa ci troveremo al rientro dalle ferie.

Parte iniziale sperimentale con magari costi agevolati? Oppure ancora aumento perché il sistema costa?

Chissà se qualcuno riuscirà a darci delle risposte.

Rocco Falotico

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Voghera ha annunciato di partire a breve con sistema innovativo per i parcheggi, ma molte cose non tornano. Sembra si parli di tessere prepagate come a Pavia quando a Pavia non usano tessere prepagate ma un altro sistema. Un sistema diverso per il parcheggio dell’ospedale, tanto per rendere le cose più facili agli utenti!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...